L’impossibilità di chiamarsi Alice 

Dopo avere insistentemente toccato il suo corpo evanescente, che lo specchio rifletteva come vero, Alice si rese conto di quella impossibile realtà; decise che la verità non può accettare contraddizioni, almeno al di qua dello specchio, quindi, non era vera!
Ma, se ragioni, e dichiari che è “impossibile”, che quel corpo sia “vero”, inevitabilmente, legittimi tutti i tentativi di dimostrare il contrario, fosse anche al di là dello specchio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...